Homepage 2018-01-17T20:03:26+00:00

Lunedì 9 Ottobre alle ore 19:30 si terrà il Consiglio Comunale

CARI CITTADINI, desideriamo ricordarvi che lunedì 9 Ottobre alle ore 19:30 si terrà il Consiglio Comunale presso la Sala Consiliare.
Tra i vari e importanti punti dell’ordine del giorno sui quali interverremo puntualmente, il M5S presenterà due mozioni:
ATTIVAZIONE DI UNA ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALE ( punto n. 11) rimasta in sospeso lo scorso consiglio per mancanza di tempo e la proposta di mozione dal titolo:
RIPRISTINO DEL DECORO DEL MONUMENTO A RICORDO DEL GRANDE CAMPIONE DI CICLISMO GIOVANNI VALETTI detto anche “il campione dimenticato” ( punto n. 17).
Auspicando in una forte partecipazione, ricordiamo che il Consiglio è aperto a tutti e chiunque può intervenire la prima mezz’ora (19:30-20:00).

ottobre 7th, 2017|Categories: Consigli Comunali, Home|0 Comments

Il Consiglio Comunale dello scorso 15 Settembre

Il Consiglio Comunale dello scorso 15 Settembre è stato aperto con un minuto di silenzio chiesto dalla nostra Consigliera Callegari e dedicato alle vittime dei cambiamenti climatici: del recente nubifragio di Livorno e di tante altre parti del mondo.

Tema centrale della serata, perché punto più discusso e motivo stesso della convocazione straordinaria del Consiglio, è stato quello dedicato alle osservazioni richieste dalla Regione sul progetto della fermata/stazione di Buttigliera Alta – Ferriera.

Le nostre osservazioni presentate già nella riunione dei Capigruppo e che trasmetteremo in questi giorni alla Regione, possono essere così riassunte:

In merito alla richiesta da parte della Regione di autorizzazione paesaggistica riteniamo che l’area sia già stata negli anni fortemente compromessa e dovrebbe per ciò essere oggetto di attenta e scrupolosa tutela. Visto il significativo impatto ambientale, proprio all’imbocco di una valle di “notevole interesse paesaggistico” , il M5S Avigliana esprime parere negativo.

Il M5S è No TAV per ragioni ambientali, economiche, sociali e di salute pubblica; essendo la realizzazione della fermata ferroviaria di Buttigliera Alta –Ferriera un’opera strettamente legata ad esso, il M5S esprime ancora parere fortemente negativo ed inoltre aggiunge altre criticità:

  1. Reale necessita dell’opera

    La stazione di avigliana dista appena ad 1,6 km; non si può giustificare l’opera sostenendo la saturazione dell’utenza di avigliana, dopo la soppressione del 50% delle fermate in molte stazioni intermedie tra avigliana e bussoleno: vengono penalizzate le stazioni esistenti e se ne costruisce una nuova?

  2. Nuovo cantiere in avigliana

    In avigliana verrà realizzato un “cantiere armamento” (stoccaggio materiali da costruzione, parcheggi per automezzi da lavoro, area carpenterie ecc..), tutto ciò peggiorerà in modo significativo la vivibilità e la qualità di vita delle aree residenziali e commerciali prossime al cantiere.

  3. Vincolo idrogeologico

    Esprimiamo tutto il nostro disappunto e sconcerto quando la stessa regione piemonte definisce il territorio interessato sotto “vincolo idrogeologico” per la tutela della sicurezza dei cittadini e nello stesso istante disattende le sue stesse direttive.
    Ci si aspetta dunque a questo riguardo che la regione stessa esprima parere negativo.

  4. Consumo irreversibile del suolo

    Come correttamente scritto nelle relazione “l’area di intervento della nuova fermata ricade completamente in un’area rurale…con suoli di buona e media fertilità.”
    Si deve evidenziare che non si tratta di un intervento modesto: l’area cementificata occuperà infatti circa 4,2 ettari (42.000 mq) di suolo attualmente a uso agricolo.
    Richiamando le direttive europee in materia di consumo di suolo e gli stessi indirizzi recentemente recepiti dalla Regione Piemonte in materia, esprimiamo ancora la forte contrarietà del M5S di Avigliana all’ opera!!

Una buona parte di queste osservazioni, che non sono solo di ordine tecnico, ma che rappresentano il necessario cappello politico introduttivo alla ottima relazione dell’Ing. Vela (che saggiamente ha proposto soluzioni su misura per la viabilità di Avigliana, nel caso malaugurato in cui l’opera venisse comunque realizzata) sono state accolte dall’Amministrazione, che le ha inserite nel testo di delibera portato in approvazione.

Anche se non pienamente soddisfatti (avremmo infatti voluto un documento più perentorio, di contrarietà al Tav e alla stazione di Buttigliera, snodo cruciale tra la linea storica e la diramazione verso Orbassano della NLTL) abbiamo quindi votato a favore.

A mezzanotte il Consiglio si sarebbe dovuto chiudere, come da regolamento, pur avendo ancora molti punti all’ordine del giorno da trattare.
La nostra Consigliera è tuttavia riuscita a convincere la Maggioranza ad andare oltre i termini del Consiglio, per portare almeno in approvazione la mozione congiunta delle Minoranze e ottenere così l’assegnazione di uno spazio per le riunioni, di nuove bacheche informative in Piazza del Popolo e in Stazione utili per le comunicazioni con i cittadini e di una sezione a loro dedicata nel sito internet del Comune.

Purtroppo la nostra mozione dedicata alla valorizzazione della Protezione civile comunale non è stata discussa per motivi di tempo ed è slittata al prossimo Consiglio comunale, previsto per inizio ottobre.
Dovremo quindi ancora pazientare un po’ per capire se l’Amministrazione comunale vorrà impegnarsi per la realizzazione di una esercitazione di protezione civile guidata dai nostri Volontari e rivolta a tutta la cittadinanza.

Vi terremo aggiornati!

settembre 20th, 2017|Categories: Consigli Comunali, Home|0 Comments

LA COMUNICAZIONE INIZIALE DI TATJANA all’apertura del Consiglio Comunale del 15 settembre

A nome del gruppo Movimento 5 Stelle Avigliana la nostra vicinanza a Livorno e al Sindaco Filippo Nogarin, che ho già contattato nelle ore immediatamente successive all’alluvione che ha colpito la sua città, ma al quale vorrei far arrivare anche attraverso la voce del Consiglio Comunale tutta la solidarietà di Avigliana.

Chiedo di dedicare un minuto di silenzio alle vittime di quel nubifragio, ma anche alle almeno 1.200 persone morte per le alluvioni delle ultime settimane in India, Nepal e Bangladesh, ai 40 milioni di sfollati a causa degli allagamenti e alla devastazione incalcolabile che ha travolto nelle stesse giornate i Caraibi e l’America. Ci serva, questo silenzio, per meditare sugli effetti dei cambiamenti climatici, sulle cattive eredità che ci sono state lasciate e che noi non vorremmo lasciare ai nostri figli. Ma ci serva anche per meditare sulle nostre azioni e sulle nostre responsabilità, e per ricordare che è nella quotidianità delle nostre piccole azioni che possiamo intervenire, per evitare di piangere in futuro altre vittime.

Vorremmo per esempio ricordare che in Italia (secondo un articolo apparso sulla LA STAMPA il 12 settembre scorso) sono stati “tombati” in canali sotterranei di cemento almeno 12 km di fiumi, sono state costruite intere città in zone sismiche senza le necessarie precauzioni, si vogliono bucare intere montagne per ipotetiche quanto inutili linee ferroviarie e si continua a costruire in zone soggette a vincolo idrogeologico proprio come ad esempio accadrà per la stazione di Ferriera, di cui si discuterà più avanti.

Per contro la messa in sicurezza del nostro territorio procede lentissima, per la colpevole “distrazione” della politica, che stila piani e impone vincoli per poi disattenderli, e che stanzia con disinvoltura fondi per mastodontiche opere inutili, privando la messa in sicurezza del territorio e di chi in questo ambito opera delle risorse adeguate a farvi fronte.

Non è fuori luogo dunque in questo contesto riflettere anche sull’importanza della nostra Protezione Civile Comunale. Ne abbiamo conosciuto i Volontari (sempre troppo pochi) e ne abbiamo potuto apprezzare la passione e la competenza con cui si mettono al generoso servizio della sicurezza dei nostri cittadini. Crediamo che sia importante, proprio come richiesto dalla nostra mozione che verrà discussa durante il Consiglio, dare la possibilità a questo gruppo di crescere professionalmente tramite esercitazioni sul campo, così da testare la loro macchina organizzativa e contribuire a creare un clima di fiducia e tranquillità tra i cittadini, nella speranza che non ci si debba mai confrontare direttamente con gli eventi che hanno drammaticamente segnato i giorni scorsi.

settembre 20th, 2017|Categories: Consigli Comunali, Home|0 Comments

OSSERVAZIONI FERMATA FERRIERA-DICHIARAZIONE DI VOTO

Pur apprezzando la disponibilità della Maggioranza a lavorare in modo congiunto per arrivare ad un testo di delibera condiviso e pur riconoscendo che in effetti sono stati utilizzati ampi stralci delle osservazioni presentate dal gruppo M5S in riunione dei Capigruppo, ci saremmo aspettati una maggiore incisività sul piano politico.
Se infatti la relazione tecnica in quanto tale è ineccepibile e perfettamente accoglibile, resta il fatto che alcuni passaggi di ordine non politico andavano a parer nostro sottolineati con più forza.
In particolare avremmo voluto votare insieme al gruppo di Maggioranza un documento in cui venisse, ancora una volta sottolineata la contrarietà alla realizzazione della Nuova Linea Ferroviaria Torino Lione, che viene purtroppo evocata (e crediamo non a caso) fin dalla intestazione del progetto che stiamo esaminando. Perché, pur assumendo come vero il fatto che la stazione di Buttigliera ricada nelle opere legate al Sistema Ferroviario Metropolitano di cui Avigliana dovrebbe essere la “Porta” rispetto alla Valle di Susa, è altrettanto vero che nelle fasi di progettazione preliminare della tratta nazionale della Torino Lione, Buttigliera è indicata in modo inequivocabile come snodo cruciale tra la linea storica e la diramazione verso Orbassano. E la coincidenza, fosse anche casuale, dovrebbe essere a parer nostro denunciata, se non sul piano tecnico, sicuramente sul piano politico.
Avremmo inoltre voluto leggere parole più incisive sul tema del consumo irreversibile di suolo e soprattutto sul problema idrogeologico.
Nel documento della Regione si legge infatti: “Le aree di intervento e le aree di cantiere interferiscono con il vincolo idrogeologico. La presenza del vincolo non preclude la possibilità di intervenire sul territorio, ma qualsiasi attività che comporti un trasformazione d’uso nei terreni sottoposti al vincolo è soggetta ad autorizzazione degli enti competenti”.
Ci sembra una grave carenza non segnalare il nostro sconcerto, nell’apprendere che un Ente sovra comunale come la Regione possa fissare vincoli di enorme importanza per la tutela del territorio e l’incolumità dei cittadini che vi risiedono o vi transitano, per poi essa stessa disattenderli.
Alla luce di quanto detto quindi, benché non pienamente soddisfatti dichiariamo il nostro voto favorevole. Chiediamo tuttavia che il nostro testo venga messo agli atti, per poter conservare memoria di quanto da noi evidenziato in relazione al progetto.

settembre 20th, 2017|Categories: Consigli Comunali, Home|0 Comments

CONSIGLIO COMUNALE

CARI CITTADINI, desideriamo ricordarvi che Venerdì 15 Settembre alle ore 19:30 si terrà il Consiglio Comunale presso la Sala Consiliare.
Il gruppo consiliare M5S di Avigliana presenterà una mozione avente ad oggetto: ATTIVAZIONE DI UNA ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE COMUNALE.
In tale consiglio verranno discussi inoltre temi molto importanti tra i quali la rilevante questione della fermata ferroviaria di Ferriera di Buttigliera.
Auspicando in una forte partecipazione, ricordiamo che il Consiglio è aperto a tutti e chiunque può intervenire la prima mezz’ora (19:30-20:00).

settembre 14th, 2017|Categories: Consigli Comunali, Home|0 Comments

Programma 2017-2022

Un affiatato gruppo di attivisti, cittadini con competenze e passioni, che vogliono far sì che Avigliana possa esprimere finalmente al meglio tutte le sue enormi potenzialità.

Noi del Movimento 5 stelle:
– crediamo che, se ci si pone degli obiettivi concreti e non faraonici, in sintonia con le caratteristiche del territorio, si possa fare moltissimo per Avigliana.
– sappiamo che una componente importante della felicità della comunità passa attraverso la partecipazione diretta dei cittadini alle scelte dell’amministrazione.
– siamo certi che il Comune debba essere l’ente più vicino al cittadino e che sia suo compito stimolare in tutti il senso civico e l’orgoglio di appartenere alla propria bella città.

SCARICA IL PROGRAMMA IN PILLOLE
SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Vuoi saperne di più?

Iscriviti alla nostra newsletter!