OSSERVAZIONI FERMATA FERRIERA-DICHIARAZIONE DI VOTO

Pur apprezzando la disponibilità della Maggioranza a lavorare in modo congiunto per arrivare ad un testo di delibera condiviso e pur riconoscendo che in effetti sono stati utilizzati ampi stralci delle osservazioni presentate dal gruppo M5S in riunione dei Capigruppo, ci saremmo aspettati una maggiore incisività sul piano politico.
Se infatti la relazione tecnica in quanto tale è ineccepibile e perfettamente accoglibile, resta il fatto che alcuni passaggi di ordine non politico andavano a parer nostro sottolineati con più forza.
In particolare avremmo voluto votare insieme al gruppo di Maggioranza un documento in cui venisse, ancora una volta sottolineata la contrarietà alla realizzazione della Nuova Linea Ferroviaria Torino Lione, che viene purtroppo evocata (e crediamo non a caso) fin dalla intestazione del progetto che stiamo esaminando. Perché, pur assumendo come vero il fatto che la stazione di Buttigliera ricada nelle opere legate al Sistema Ferroviario Metropolitano di cui Avigliana dovrebbe essere la “Porta” rispetto alla Valle di Susa, è altrettanto vero che nelle fasi di progettazione preliminare della tratta nazionale della Torino Lione, Buttigliera è indicata in modo inequivocabile come snodo cruciale tra la linea storica e la diramazione verso Orbassano. E la coincidenza, fosse anche casuale, dovrebbe essere a parer nostro denunciata, se non sul piano tecnico, sicuramente sul piano politico.
Avremmo inoltre voluto leggere parole più incisive sul tema del consumo irreversibile di suolo e soprattutto sul problema idrogeologico.
Nel documento della Regione si legge infatti: “Le aree di intervento e le aree di cantiere interferiscono con il vincolo idrogeologico. La presenza del vincolo non preclude la possibilità di intervenire sul territorio, ma qualsiasi attività che comporti un trasformazione d’uso nei terreni sottoposti al vincolo è soggetta ad autorizzazione degli enti competenti”.
Ci sembra una grave carenza non segnalare il nostro sconcerto, nell’apprendere che un Ente sovra comunale come la Regione possa fissare vincoli di enorme importanza per la tutela del territorio e l’incolumità dei cittadini che vi risiedono o vi transitano, per poi essa stessa disattenderli.
Alla luce di quanto detto quindi, benché non pienamente soddisfatti dichiariamo il nostro voto favorevole. Chiediamo tuttavia che il nostro testo venga messo agli atti, per poter conservare memoria di quanto da noi evidenziato in relazione al progetto.

2018-01-17T19:08:08+00:00