CONSIDERAZIONI sul Consiglio Comunale del 31 luglio

Il Movimento 5 Stelle Avigliana, che (come peraltro già comunicato in conferenza dei capigruppo) non ha potuto partecipare al Consiglio Comunale del 31 luglio scorso, esprime apprezzamento e condivisione per l’esito del voto della mozione relativa al tema TAV.
M5S ribadisce inoltre che da sempre è contro le grandi opere inutili e che non ritiene siano presenti i presupposti di base per poter valutare compensazioni, a fronte di un’opera così lesiva per la nostra Valle: siamo, a prescindere, contrari alle compensazioni, perché non tutto si compra e non tutto si compensa. Non si comprano la salute dei nostri figli, né la tutela dell’ambiente. Non si barattano diritti con regalie. Non si compensano i danni alle risorse idriche e al paesaggio: beni e diritti che proprio perché non compensabili, cioè non comprabili e mercificabili, sono tutelati dalla nostra Costituzione.
Siamo altresì convinti che Avigliana abbia moltissimi margini di miglioramento, senza dover per forza pensare che solo con le fantomatiche compensazioni riusciremo a dare alla nostra città quella caratteristica di charme che merita. Auspichiamo dunque, nei prossimi Consigli Comunali, di poter parlare più di fatti concreti che di ipotesi, come per fortuna è accaduto nella restante parte del Consiglio Comunale in oggetto.
Al neo Sindaco Archinà, che giustamente ha plaudito alla scelta del Governo francese sul TAV e che ha auspicato analoghe decisioni in casa nostra, con un pizzico di sana ironia, facciamo una domanda: quale ministro italiano potrà mai fare dichiarazioni sullo stile della ministra francese, se non un ministro M5S?!!

2018-01-17T19:14:33+00:00